Nel nostro viaggio in Russia alla scoperta del suo animo antico e medievale, proseguiamo la nostra rotta fra i centri abitati meno noti dell’Anello d’Oro:

Kirillov

Nei pressi della città sul lago Siverskoje si trova uno dei complessi più belli dell’architettura russa, la cattedrale Kirillo-Belozerskij. La struttura oggi è museo con una ricca collezione di oggetti d’artigianato.

A distanza di 19 km da Kirillov invece si trova il convento Ferapontov, fondato dal monaco Ferapont nel 1398.

La cattedrale principale del convento è decorata con affreschi di un famoso pittore: il maestro Dionisio. Il territorio della regione nel 1992 è diventato parco nazionale del nord.

 

Gus-Khrustalny

Per i russi, l’arte del vetro soffiato è legata alla città di Gus-Khrustalnyj come per gli italiani Milano è sinonimo delle sfilate di moda.

La prima fabbrica per la lavorazione del cristallo a Gus-Khrustalnyj venne fondata nel 1756 e un secolo dopo le stesse conquistarono la fama mondiale.

Oggi nella città si può visitare il museo artistico del vetro, dedicato a quest’arte.

Da non dimenticare, infine, il Parco nazionale “Meshera”, che attrae ogni anno migliaia di turisti (in funzione dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 17:00).

 

Yuriyev-Pуlskij

Il centro è famoso per la sua cattedrale di S.Giorgio che venne costruita durante il XIII secolo. Le mura sono coperte di sculture in pietra bianca di inestimabile valore artistico e storico.

Le vestigia risalgono alla più vecchia epoca dell’antica architettura russa, cioè un’era prima dell’invasione Mongolo-Tatara.

Nelle vicinanze è situato il monastero dell’Arcangelo Michele (XVII-XIX sec). Benché si trovi all’ombra della cattedrale vetusta di San Giorgio, il monastero ha un aspetto quasi moderno.

Uglich

 

La città venne fondata nel 1148. È famosa perché alla fine del 16° secolo nel suo Cremlino venne esiliata Maria Nagaya, settima moglie di Ivan il Terribile.

Uno degli edifici più belli è sicuramente il palazzo dello Tsarevich Dmitri: nel perimetro del Cremlino è il più vecchio fabbricato di Uglich.

Il centro è molto importante per la storia della Russia in quanto proprio qui fu assassinato Dimitri, figlio dello zar Ivan il terribile. Episodio che portò al potere la famiglia Godunov.

La città rivestì un ruolo cruciale durante il 2° conflitto mondiale per aver fornito acqua potabile ed energia elettrica a Mosca.

Navigando sul fiume Volga verso la città spicca subito all’orizzonte la Cattedrale della Resurrezione e la Chiesa di San Giovanni.

Ples

Ad un’ora di battello da Kostroma, sorge il pittoresco villaggio di Ples. Situato su una collina che scende verso il Volga.

Il borgo affascina per le sue costruzioni in legno che dominano il tessuto urbano. Suggestiva la passeggiata sul lungofiume:

difficile descrivere i meravigliosi paesaggi del villaggio che cambiano ad ogni curva del sentiero cittadino lungo il Volga.

Ples è rinomato per il suo artigianato molto caratteristico. Il villaggio può essere raggiunto in battello partendo da Yaroslavl e toccando Kostroma.