Skip Navigation Links

Il museo russo e il palazzo di Micaele

Il Museo russo è uno dei musei più importanti e affascinanti di San Pietroburgo. Si trova nel cuore della città in una delle sue piazze più apprezzate: la piazza delle Belle Arti. 
Al momento attuale questo è uno dei piu` grandi musei russi che mostra tutte le fasi di sviluppo della cultura e dell'arte nazionale connesse direttamente con lo sviluppo dello stato: dentro si può godere della bellissima scala ed alcuni interni conservati dell'’ex-palazzo granducale.

La collezione del museo vanta circa 400.000 pezzi d'arte e abbraccia tutta i capitoli della storia russa, dal X secolo ad oggi: icone russe, pittura, grafica, scultura, arte decorativa e applicata, folclore, numismatici ecc... 

La sede principale e' il Palazzo Mikhailovsky, ma in realtà il museo è un unico complesso architettonico, che include, oltre al Palazzo Mikhailov, il Palazzo di Marmo, il Castello Mikhailov e il Palazzo Stroganov.

Il Palazzo di Micaele (il Mihailovskiy zamok), il Palazzo degli Ingegneri, è uno dei palazzi più importanti e famosi della città, dall’epoca dell’imperatore Paolo. Fu costruito su disposizione di Paolo I, per farne la propria residenza. L’imperatore Paolo non gradiva, infatti, vivere nel Palazzo Invernale perchè non si sentiva protetto.

La struttura del castello rispecchia lo stile dell’imperatore ed è il brillante frutto della maestria degli architetti che lo realizzarono. Il castello non rappresenta solamente un mirabile esempio  di valore architettonico ma è anche  legato a importanti eventi storici della Russia. Qui, la notte dell’ 11 marzo, si consumò la tragedia dell’assassinio di Paolo I.

Paolo fu una delle figure più strane e misteriose della storia russa.  Il suo castello rappresenta degnamente l’imperatore che lo abitava, in quanto la storia di entrambi è fittamente legata a leggende e miti. Gli Architetti Brenna e Bajenov costruirono il castello sull’esempio dei castelli medievali. La pianta del castello appare quadrata e all’interno trova posto una corte di forma a rombo. L’aspetto esterno dell'edificio appare  notevolmente diverso da altri esempi architettonici della fine del XVIII secolo. La grande costruzione colpisce per la potenza opprimente e l’asprezza. Insolito, per il classicismo di quel tempo, il colore arancione delle mura.

Ci sono varie leggende legate alla morte di Paolo. Una di esse narra che qualche mese prima della morte dell’imperatore, in città giunse un pazzo che predisse a Paolo che avrebbe vissuto tanti anni quante erano le lettere che componevano una frase sopra l’ingresso del nuovo castello. La frase era composta da 47 lettere; Paolo aveva 47 anni quando venne ucciso.

Dopo la morte di Paolo il castello fu abbandonato in quanto la famiglia dell’imperatore non desiderava vivere in un luogo così tetro.Ora il castello è un museo.

Indirizzo:   Nevskiy prospekt, 17

Trasporti pubblici:   metro Nevskiy prospekt, Gostinniy dvor
Orario: tutti i giorni tranne martedi`, 10:00-18:00,  giovedi` 13:00-21:00
Sito: http://rusmuseum.ru/eng/home/

Perche` da visitare?  
Qua si trovano le migliori espressioni dell'arte russa, con opere esposte molto lontane come stile,motivi e soggetti rispetto alle corrispettive europee. Bellissima la parte dedicata al fine '900 e ai contemporanei.  Troverete anche le opere di Kandinskij e Malevich.