Skip Navigation Links

Cosa vedere a San Pietroburgo

La seconda capitale russa, San Pietroburgo, con i suoi palazzi e musei, ampi viali, piazze e canali, rappresenta una delle città più visitate della Russia. Capitale culturale del Paese, città romantica ed estremamente affascinante, accoglie visitatori in tutti i periodi dell’anno, tanto in estate quanto in inverno. La sua bellezza non lascia indifferente nessuno e la scoperta delle molteplici meraviglie che racchiude si rivela sempre una piacevole sorpresa per ogni turista.

Vista l’altissima concentrazione di luoghi da visitare, abbiamo pensato di elencare ordinatamente in una lista tutti i musei, palazzi, residenze estive e altro che secondo noi rivestono maggior interesse per i visitatori che spesso non dispongono del tempo necessario per poter visitare tutti gli angoli della città.

 Il consiglio che diamo sempre a tutti i visitatori è tanto semplice quanto fondamentale (anche se spesso dimenticato): quando organizzi la tua visita a San Pietroburgo verifica sempre i giorni festivi dei musei.

Molti musei importanti sono chiusi il lunedì (come l’Ermitage e il museo Russo), alcune cattedrali da non perdere hanno come giorno festivo il mercoledì (si tratta della Cattedrale di Sant’Isacco e La chiesa sul Sangue Versato), le bellissime residenze nella periferia della città La reggia di Ekaterina e la residenza Petergof, sono chiuse rispettivamente il martedì e il mercoledì.

 

Un altro dettaglio da non trascurare: a parte il solito giorno settimanale dedicato alla chiusura, quasi tutti i musei chiudono un giorno supplementare che di solito cade o il primo o l’ultimo giorno del mese. Non dimenticate di verificarlo!

 

Cosa fare se piove?

San Pietroburgo non è certo una città che può vantare ottime condizioni meteorologiche. Quando piove, diluvia e, quando nevica, la città può venire completamente ricoperta da un manto bianco. Durante i periodi invernali, il miglior posto per trascorrere il tempo è l’Ermitage. Questo enorme complesso, infatti, potrebbe richiedere anche più giorni per essere esplorato completamente, così che anche per chi non è un grandissimo amante dell’arte non sarà difficile spendere qualche ora fra le sue mura gloriose.
Anche il Museo Russo è un buon posto dove rifugiarsi quando il tempo non è dei migliori, per scoprire le sue impressionanti collezioni di arte russa, inclusi alcuni favolosi esempi di iconografia.

 

Il Monastero di Alexander Nevskij

Il Monastero di Alexander Nevskij (in russo Aleksandro-Nevskaia Lavra) si trova lungo il fiume Neva, all'estremità occidentale della Prospettiva Nevskij (in russo Nevskii Prospekt).   Il monastero Alexander Nevskij  e il più antico monastero di San Pietroburgo. Circondato da mura e fossati, esso fu fondato da Pietro il Grande nel 1710 in onore della vittoria sugli svedesi del 1240. È dominato dalla mole della neocl...
Scopri di più

Palazzo Yusupov

Palazzo Yusupov   rappresenta la rara unione di monumento architettonico e "tempio dell' arte". Il piu` lussureggiante palazzo non-imperiale di San Pietroburgo fu la casa della ricca e poderosa famiglia dei Yusupov, che dalla meta del secolo 18 (quando la prima versione del palazzo fu costruita) fino alla rivoluzione, frequento i piu poderosi circoli di Russia. I Yussupov furono grandi collezioniste d'arte, e la sua collezione fu ben c...
Scopri di più

Prospettiva Nevskij

Prospettiva Nevskij, la famosa Prospettiva, il lungo ed ampio viale rettilineo che attraversa interamente la città per ben 4 chilometri, partendo dal Monastero Aleksandr Nevsky fino alla luccicante guglia dell’Ammiragliato. E` la via più importante di San Pietroburgo  per vari motivi:   per le chiese e i palazzi che sono via via venuti ad abbellirla nel corso dei secoli, anche per i negozi, i cinema, ...
Scopri di più

Piazza di Palazzo

La piazza principale di San Pietroburgo, considerata il cuore della città. Per avere la migliore panoramica della monumentale piazza del palazzo è consigliabile entrarvi attraverso il Doppio Arco di Trionfo. Eretto nel 1830 per celebrare la vittoria su Napoleone, è opera del napoletano Carlo Rossi (1775-1849), ed è decorato da sculture e bassorilievi di Demut-Malinovskij e Pimenov. Questo arco è congiunto con l...
Scopri di più

Ermitage

L' Ermitage è il più grande museo della città e uno dei maggiori, per vastità e importanza, del mondo. Le sedi. Occupa il complesso di  cinque edifici che costituivano la residenza della corte imperiale tra la piazza del Palazzo, la via Chalturin e il lungofiume: il Palazzo d'Inverno, il Piccolo Hermitage, il Vecchio Hermitage, il Nuovo Hermitage e il Teatro dell'Hermitage. Questi edifici, tutti collegati fra lor...
Scopri di più

Isola Vasilevskij

L'isola più grande di San Pietroburgo sembra infilata come un tappo nella foce della Neva e la sua zona più interessante è il 'naso' orientale, oltre il fiume rispetto all'Ammiragliato. Vi si trovano edifici marittimi, l'università cittadina, alcuni musei e offre splendide vedute della città. Tra i musei si segnalano il Museo Navale, il Museo Zoologico, la Kunstkammer (con la sua curiosa collezione) e l'Accadem...
Scopri di più

Il monumento di Pietro il Grande

Il monumento equestre di Pietro il Grande è uno dei simboli di San Pietroburgo; è situato sulla Senatskaja Ploščad', nel centro storico di Pietroburgo. Il Cavaliere di bronzo è il primo monumento costruito in Russia. La statua equestre di Pietro il Grande, nota come "Cavaliere di bronzo" dall'omonimo racconto di Puskin, scritto nel 1833, che è divenuta uno dei simboli di San Pietroburgo. Il volto del cavaliere ...
Scopri di più

La fortezza dei Santi Pietro e Paolo

Il primo nucleo della città (detto Parte di Pietroburgo) si sviluppò sul gruppo di isole fra la Grande e la Piccola Neva. Dal lungofiume Petrovski (Petrovskaya Nabereznaya) si gode una splendida panoramica della Neva, qui particolarmente ampia, dei ponti e del centro storico che si vede sulla riva opposta. A metà, circa, al di là di un giardino, sorge la Casetta di Pietro il. Grande (Domik Petra I): quattro sole stanz...
Scopri di più

L'Ammiragliato

La costruzione dell'Ammiragliato durò 99 anni. Iniziata per volontà di Pietro il Grande nel 1704 , fu condotta a termine nel 1803, con numerose e non sempre felici modificazioni e aggiunte di vari architetti. Il risultato finale fu una severa costruzione di stile neoclassico. La sua guglia dorata, alta 72,5 metri, sulla cui punta sta una banderuola con forma di caravella, è visibile da tutta la città. Il palazzo dell'...
Scopri di più

Il monastero Smolnij

Nel 1748 la zarina Elisabetta volle far costruire in un’ansa della Neva, verso nord-est della città, un monastero per orfane commissionandolo all'architetto Rastrelli. Il complesso è un esempio eccezionale di barocco russo, con cinque altissime torri e interni sontuosi. Accanto alla Cattedrale della Resurrezione (bianca e azzurra) si trova la mole ottocentesca del palazzo di Smol'nyj, costruita su progetto di Giacomo Quarenghi.
Scopri di più

Peterhof

Nel golfo di Finlandia (29 km da San Pietroburgo), Pietro il Grande, di ritorno da un viaggio in Europa, sognò una nuova Versailles in Russia. Nel 1714 i lavori furono affidati al francese Alexandre Le Blond che iniziò la costruzione del Palazzo Grande (Bol'soj Dvorez) e curò la disposizione del vastissimo parco di circa 800 ha. Il palazzo, inaugurato nel 1723, fu ampliato (1745) dal Rastrelli al quale si devono le due ali, ...
Scopri di più

La cattedrale di San Isacco

La cupola d’oro alta 21,8 m che domina l’orizzonte di San Pietroburgo è quella della Cattedrale di San Isacco, l’ultima struttura neoclassica costruita in città.    La costruzione dell'attuale chiesa, la quarta, fu affidata dallo zar Alessandro I, nel 1819, al francese Auguste Montferrand che la terminò nel 1858. Fra le chiese di San Pietroburgo è da tutti ritenuta, se non la più...
Scopri di più

La Cattedrale di Nostra Signora di Kazan

La Cattedrale di Nostra Signora di Kazan (la Kazan Cattedrale) e una delle piu fastose cattedrali di San Pietroburgo. La grandiosa Cattedrale   a croce greca, che assomiglia straordinariamente alla Cattedrale di San Pietro a Roma.    La cattedrale fu voluta dallo zar Paolo I e divenne la sede ufficiale nella quale gli zar celebravano i loro imponenti matrimoni. Per creare le solide fondamenta nel terreno paludoso furono siste...
Scopri di più

Chiesa del Salvatore sul Sangue versato

la splendida Chiesa sul Sangue Versato, conosciuta anche come Chiesa della Resurrezione, fu costruita dall’architetto Parland negli dal 1883 al 1907 per ordine dello Zar Alessandro III, nel luogo dopo in seguito ad un attentato mori’ lo Zar Alessandro II il Primo Marzo del 1881. In memoria dell'attentato la chiesa ancora oggi viene indicata come "Spas na Krovi" ovvero la chiesa del Salvatore sul sangue versato.  La visita della...
Scopri di più

Cattedrale di Izmailovsky

La Cattedrale di Izmailovsky è una delle più grandi cattedrali di San Pietroburgo; è stata costruita nel 1828 ed è consacrata alla Santissima Trinità. La cattedrale venne costruita al posto di un’antica chiesa di legno, nel luogo ove era distaccato il reggimento Izmailovsky. Il Reggimento Izmailovsky, il più antico dell’esercito russo; venne istituito dall’imperatrice Anna Ioanovna, nel...
Scopri di più

Cattedrale di San Nicola Marino

La splendida Cattedrale di San Nicola Marino, con le sue meravigliose cupole dorate, sorge in riva al canale Krukov. Edificata dal granduca Golizin e consacrata al nome di San Nicola, il protettore di marinai, è la chiesa alla quale è devota la flotta russa. La Cattedrale di San Nicola è diventata un monumento alla gloria della marina sovietica. Ogni avvenimento importante, come il varo di una nuova nave o una missione, er...
Scopri di più

Il museo russo e il palazzo di Micaele

Il Museo russo è uno dei musei più importanti e affascinanti di San Pietroburgo. Si trova nel cuore della città in una delle sue piazze più apprezzate: la piazza delle Belle Arti.  Al momento attuale questo è uno dei piu` grandi musei russi che mostra tutte le fasi di sviluppo della cultura e dell'arte nazionale connesse direttamente con lo sviluppo dello stato: dentro si può godere della bellissima ...
Scopri di più

Pavlovsk

A 6 km da Puskin, sulle rive del fiume Slavianka, in mezzo a un parco confinante con quello di Zarskoe Selo, sorge il bellissimo Palazzo Imperiale di Pavlovsk. Edificato nel 1782 su progetto del Cameron, fu in parte distrutto per un incendio (1803) e fedelmente ricostruito dai maggiori architetti del tempo quali Quarenghi, Rossi e Voronichin.   Le sale del primo piano (45), alcune altissime, sono arredate con mobili originali. Numerosi gl...
Scopri di più

Zarskoe Selo (Pushkin, La Reggia di Caterina)

Qui, immerse nel verde, con Elisabetta I, furono la residenza estiva degli Zar e quelle dei nobili e dei ricchi borghesi vicini alla corte. Il villaggio collegato a San Pietroburgo dalla prima ferrovia russa (1837) e fu anche il primo ad avere la luce elettrica (1887). Zarskoe Selo conserva molti edifici del '700, ma quello di gran lunga il più importante è il Palazzo di Caterina (1752/7), una delle migliori opere del Rastrell...
Scopri di più

Il giardino d’estate

Tra i Giardini di Marzo e il Fontanka River si trova il più gradevole e vecchio parco di San Pietroburgo – il giardino d’estate. Progettato da Pietro il Grande con fontane, padiglioni e piani geometrici perché fosse simile al parco di Versailles, diventò uno dei luoghi preferiti per le passeggiate e il tempo libero di 'ladies e gentleman' durante il XIX secolo. Anche se è molto cambiato, l’eleganza f...
Scopri di più