Skip Navigation Links

10 cose da fare a Mosca

Vi presentiamo una piccola lista delle cose che potrete fare durante la vostra vacanza nella capitale Russa.

1

Prima di tutto visitare il Cremlino con il museo dell’Armeria. Sottolineiamo il museo dell’Armeria perché dal nome alcuni turisti potrebbero pensare che si tratti del museo delle armi decidendo quindi di saltare questa tappa. Invece questo museo custodisce dei tesori che non mancheranno di colpire la vostra immaginazione, oggetti, vestiti e regali di zar e imperatori: corone dei sovrani russi, carrozze di finissimo legno intagliato, vestiti dell’incoronazione i fili d’oro e d’argento, icone, regali degli ambasciatori stranieri e nell’ultima vetrina dell’ultima sala  ecco la più grande collezione delle uova di Faberge!

Ricordiamo che il Cremlino rimane chiuso il giovedì.

2

I moscoviti hanno sempre fretta ma arrivati nella stazione della metropolitana “Ploschad revolutsii” trovano sempre alcuni secondi per toccare il naso della statua del cane del guardiano di frontiera. Si tratta di una delle 80 statue di bronzo a decorazione di questa stazione centrale (la linea blu, vicino alla Piazza Rossa) e, secondo la credenza popolare, proprio toccare il naso lucido del cane sembra essere di buon auspicio. Ora sta a voi riuscire trovare fra le numerose statue raffiguranti contadini, operai, soldati, marinai, studenti, atleti, rappresentanti di vari mestieri e di tutti gli altri che avevano preso parte alla Rivoluzione proprio quella di un soldato con il cane il cui naso da strofinare porta fortuna!

 

3

Concedetevi una bellissima e rilassante passeggiata in uno dei parchi più famosi – il parco Gorky – che si estende lungo le rive del fiume Moscova. Negli ultimi anni è diventato l’epicentro della vita culturale del paese ed è entrato nella top 25 dei luoghi più popolari al mondo per quantità di “check-in”. I primi giorni delle feste di maggio saranno veramente caldi, al parco, infatti, inizia “la stagione delle aperture”. Installazioni multimediali sul lungofiume Pushkinskaya, lezioni e master class, rappresentazioni teatrali, musica dal vivo, competizioni sportive e escursioni al Neskuchny Sad e alla Collina dei passeri. E questa non è che una parte dell’enorme programma realizzato in occasione delle feste. 

4

Passeggiando lungo via Tverskaya non dimenticate d’entrare nel negozio storico “Eliseevsky” per ammirare i suoi ricchissimi ed elegantissimi interni originari risalenti all’apertura dello stesso nel lontano 1901. Oggi  “Eliseevsky” è un supermercato, i prezzi sono sopra la media ma di buona qualità. Vale davvero la pena visitarlo e un po’ meno fare shopping. Di sicuro rimarrà uno dei piùbei negozi che avrete mai visto!

5

L’altro museo assolutamente da visitare per tutti quanti amino la cultura e la pittura è la galleria Tretiakov, il palazzo sul Lavrushinsky pereulok. Qua troverete tanti capolavori di pittori russi e la ricchissima collezione delle icone più antiche, comprese quelle del geniale iconografo Andrey Rublev (per gli appassionati delle icone è consigliata pure la visione dell’omonimo film di Tarkovsky). Vi suggeriamo di accedere alla galleria dalla parte di bolotnaya ploschad. In tal modo potrete ammirare pure il monumento moderno ma molto significativo – oltre che di ottima fattura - di Shemyakon “I bambini sono le vittime dei vizi degli adulti”.

6

La cucina russa è famosa grazie alle zuppe per cui senz’altro dovrete trovare il tempo per assaggiare almeno una di esse. Fra le zuppe più comuni vi sono borsch, solyanka e uha.

7

Programmate, durante il vostro viaggio a Mosca, una serata al teatro per assistere ad uno degli spettacoli di balletto! Certamente sarebbe ideale visitare il teatro più famoso al mondo - Bolshoy!  Se organizzate il vostro viaggio con largo anticipo vi consigliamo di comprare i biglietti tre mesi prima dello spettacolo (appena si apre la vendita). Ma, se per qualche motivo, i biglietti per il teatro Bolshoy non siano disponibili (e capita spesso) non disperate! Oltre al Bolshoy, Mosca ospita altri teatri nei quali è possibile ammirare balletti di alto livello!

8

Concedetevi una bella passeggiata su qualcuno dei dieci viali dell’Anello dei Boulevard (Bulvarnoe Koltso). L'Anello dei verdi viali che cinge il centro di Mosca è uno del luoghi prediletti dei moscoviti. I giardinetti disposti al centro dei viali per tutta la loro lunghezza. I viali in realtà non formano un anello, ma un ferro di cavallo che racchiude il centro e si conclude dall’altro lato della Moscova. 

Potrete scegliere per la passeggiata il Boulevard Gògolevskij che va dalla Cattedrale del Cristo Salvatore fino all’inizio della via Arbat. In tal modo visiterete la Cattedrale, poi farete una camminata all’ombra degli alberi lungo le curiose sculture e alla fine vedrete una delle vie più famose di Mosca – l’Arbat vecchio.

9

Non perdete l'occasione di ammirare la celebrazione ortodossa, famosa grazie alla bellezza del rito. Mosca rappresenta non soltanto la città del business ma anche la città antica, con tantissimi monasteri e chiese. Quindi ad esempio potreste andare a vedere la messa nel monastero Novodevicy, nella chiesa della Madonna di kazan nella Piazza Rossa, nella Cattedrale del Cristo Salvatore oppure in un bel monastero nascosto nelle vie moscovite, nel monastero Sretensky.

10

Visitare un museo insolito ma pur sempre interessante, concedervi una piacevole passeggiata e immergersi nel periodo sovietico. Tutto questo si può fare nella parte di Mosca, accanto alla fermata della metropolitana VDNKH (ВДНХ). Appena uscirete dalla metropolitana, davanti a voi, quasi a toccare il cielo, vedrete il monumento ai conquistatori dello spazio eretto nel 1964 per celebrare le conquiste del popolo sovietico nell'esplorazione spaziale. Alla base è presente il museo dello spazio, che venne aperto solo anni dopo, nel 1981. Non perdete l’occasione di visitare questo interessantissimo museo, pieno di oggetti veri legati al mondo spaziale.

Dopo il museo, andate a godervi una passeggiata nel parco VDNKH, accedendo attraverso l'arco trionfale alla cui sommità si trovano le statue di un conducente di trattore e una contadina nel collettivo che reggono un fascio di grano.