Skip Navigation Links

Capodanno 31 dicembre – 1 gennaio

Capodanno e' decisamente la festa piu' bella e significatica per il popolo russo. Si tratta di una ricorrenza amata in particolar modo da tutti i bambini, i quali attendono con trepidazione l'arrivo di Ded Moroz (il Babbo Natale russo) e di sua nipote Snegurochka perche' portano con se' i tanto sospirati regali. In Russia, per il Capodanno, tutto e' ricoperto di neve e di solito fa abbastanza freddo. Succede che la temperatura possa scendere sino a -15°C e anche sino a -20°C, ma a volte puo' anche risalire verso lo zero, dando quasi l'impressione di un certo "tepore". Ma, in ogni caso, il gelo e la neve sono gli elementi russi piu' abituali in questa data. La gente, per Capodanno, ama preparare l'albero di Natale. Tale genere di albero puo' essere acquistato al mercato gia' due settimane prima di Capodanno e ve ne sono di tutte le misure: alti e bassi, grandi e piccoli… Esistono percio' alberi di Natale per tutti i gusti, senza contare quelli artificiali.

Nei giorni che precedono il 31 dicembre si possono osservare molte persone che fanno acquisti nei negozi. La corsa ai regali e' piu' che evidente. Nelle vetrine e per strada si notano molte luci sfavillanti che ricordano a tutti l'approssimarsi della grande festa.

Il 31 dicembre e' un giorno che potremmo definire ancor piu' "impegnativo". In ogni supermercato, l'affollamento e' sempre piu' evidente. C'e' chi non ha ancora scelto i doni e percio si affretta in questa curiosa corsa all'acquisto dell'ultimo minuto e c'e' chi si lancia direttamente sui prodotti alimentari per imbandire sontuosamente la tavola. Tutti hanno una gran fretta di terminare le proprie commissioni affinche' si possa, con puntualita', iniziare a festeggiare la ricorrenza piu' bella e forse piu' importante dell'anno.

Sulla tavola apparecchiata a festa compaiono tanti piatti. E' tradizione che venga servita "insalata invernale", che in Italia viene chiamata insalata russa e rappresenta il piatto principale per Capodanno in Russia. Ma sulla tavola si trovano ovviamente anche altre specialita': vinigret, caviale, salmone, carne, salame nonche' diversi tipi di bevande. Tra i vini consumati e' d'obbligo citare lo champagne, assai apprezzato dai russi. Insomma, ogni famiglia cerca di arricchire la tavola con i piatti piu' disparati per celebrare la festa in modo davvero ottimale.

Vi e' inoltre da sottolineare che il Capodanno, in Russia, e' essenzialmente dedicato alla famiglia. Anche la gioventu' ama iniziare i festeggiamenti accanto ai propri cari. Poi, dopo la mezzanotte, alcuni preferiscono recarsi dagli amici oppure andare in discoteca. Altri se ne vanno in allegra compagnia in tipici locali danzanti per tutto il resto della notte.

Verso mezzanotte, alla Tv russa, il presidente rivolge un discorso ai propri connazionali e, non appena l'orologio del Cremino batte le ore, tutta la gente inizia a brindare con champagne. Mentre i cin-cin si moltiplicano, ognuno esprime in cuor suo l'augurio che l'anno nuovo possa essere migliore di quello appena trascorso. E ovviamente si esprimono tutti quei desideri che, si spera, possano in gran parte realizzarsi.

Chi non vuole andare a passeggiare per strada o recarsi dagli amici, si gusta a casa i programmi messi in onda dalla Tv. Si puo' assistere a caratteristici film che, per tradizione, sono diventati una sorta di simbolo del Capodanno russo. Molto interessanti, per esempio, quelli della regista Eldar Rjazanov e intitolati "Una notte di carnevale" e "Ironia del destino o…".

Il mattino del 1° gennaio, appena svegli, tutti i bambini traboccano di gioia al solo pensiero dei regali portati loro da Ded Moroz e da Snegurochka. Si alzano presto dal letto, si recano precipitosamente sotto l'albero di Natale e, dopo aver sgranato i loro grandi occhi davanti ai doni ricevuti, iniziano a giocare con entusiasmo sotto lo sguardo.